Skip navigation

La casa di Redmond sfida l’offerta di «cloud computing» di Google

Il servizio prende il nome di Office 365 e nasce per facilitare il lavoro collaborativo, mettendo in condivisione su Internet i programmi di e-mail, elaborazione di testi, fogli di calcolo, calendario, contatti e altri.

Obiettivo dell’operazione è combattere la crescente minaccia del «cloud computing» di Google e di altri concorrenti, come Zoho, VMware, Ibm e Salesforce, che con servizi analoghi hanno cominciato a sottrarre clienti al colosso di Redmond.

Office 365, che sostituisce l’attuale offerta di Business Productivity Online Standard Suite, rappresenta una grande scommessa per Microsoft, perché gran parte dei suoi guadagni, pari ad un terzo delle entrate dell’azienda, deriva dalla vendita di software da installare sui pc.

Fonte:
http://www.lastampa.it/cmstp/rubriche/girata.asp?ID_articolo=9216&ID_blog=30&ID_sezione=38

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: